Introduzione alla chinesiterapia

Kinesi in greco vuol dire movimento, movimento usato come medicina per curare il corpo, arti ed articolazioni, con l’energia dell’azione applicata, un metodo dalla sapienza antica che offre recupero e riabilitazione da postumi di traumi, malattie e dolori acuti e cronici. 

Il corpo, nella sua perfezione, è un insieme di armonie che funzionano sincrone. 

Quando viene a mancare questo equilibrio, a causa di incidenti traumatici o per l’acuirsi di infermità e patologie, dolore e blocchi ci impediscono di muoverci e di godere appieno delle funzioni del nostro corpo. 

Oltre a un sano stile di vita, esiste sin dall’antichità la tecnica del movimento attivo o passivo (kinesiterapia) applicato al corpo sofferente per ottenere la riabilitazione, il recupero, il ristabilimento della parte bloccata e riaccompagnarla progressivamente al ripristino della sua totale funzionalità.

Quando il dolore o i traumi ci impediscono di funzionare al meglio, dobbiamo utilizzare i rimedi adeguati, ripristinare i nostri movimenti per tornare ad essere forti e ritrovare il benessere psico-fisico.

La fisioterapia quindi è quella branca della medicina che si occupa della prevenzione, cura e riabilitazione dei pazienti affetti da varie patologie in ambito muscolo – scheletrico o neurologico, attraverso molteplici interventi terapeutici, quali la terapia fisica, la terapia manuale/manipolativa, la massoterapia, la terapia posturale e la chinesiterapia.